SUZUKI RMZ 2014 SPY PHOTO! IN ATTESA DEL 2015!!!

Scritto giovedì 11 aprile 2013 alle 12:04.

GIAPPONE SPY FOTO: SUZUKI WORKS BIKES

by swapmoto 
Dopo aver visto le Honda, le Yamaha, questa è la volta delle amate Suzuki, dove però non vedremo grossi cambiamenti da apportare al 2014, sappiamo bene che Suzuki non è solita portare grossi stravolgimenti delle strutture, ma si muove a piccoli passi, migliorando tutto quello che già esiste su una moto da cross, quello che possiamo notare, grazie a TransworldMX per le foto dettagliate dei particolari che, non saranno apportate sulle 2014, visto che sono delle moto da gara, ma sicuramente adotteranno molti particolari per la produzione, come ad esempio le nuove forcelle ad aria per la nuona generazione di sospensioni nel cross!
I veri cambiamenti, da quanto spifferato nel paddok, sarranno per il 2015!!!!
Buona visione!
.
Non importa quello che sarà sulla serie, ma le factory Suzuki da corsa sono sempre tra le più cool ai box. All’apertura della serie All Japan Campionato Nazionale MX, ci sono le moto di Yoshitaka Atsuta, Yohei Kojima (IA1) e Takashi Okano (IA2) di Okano RM-Z250 Kojima e Atsuta di RM-Z450s, ma non sembravano molto diverse da quello che abbiamo visto l’anno scorso in Giappone. Il più grande – e più sorprendente – cambiamento è stato il passaggio da scarichi Yoshimura Giapponesi ad Akrapovic dalla Slovenia. Le voci che abbiamo sentito nei box, è che grandi cambiamenti sono in arrivo sul 2015 lineup RM-Z.
.

Takashi Okano è la factory della classe IA2 pilota del team giapponese Suzuki. Il suo RM-Z250 non vanta alcun evidente anteprima, ma le parti speciali in abbondanza sulla moto si notano bene.

Motore di Okano è costruito in casa Suzuki e vanta un cilindro factory come la testa. La potenza è messa a terra tramite componenti Hinson della frizione Racing, e un nuovo scarico Akrapovic. Si nota la bella piastra paramotore in fibra di carbonio …

 

Works Showa SFF Air forks  abbelliscono la parte anteriore della moto di Okano. Abbiamo visto la prima volta il radicale giallo fluorescente anodizzazione l’anno scorso in Giappone, poi ha fatto la sua strada negli Stati Uniti nel ’13.

 

Ecco uno sguardo più da vicino la camera d’aria supplementare sulla nuova Showa “Triple Air” fork. Ogni pilota Factory Showa in Giappone – eccetto Akira Narita – ha il SFF “Triple Air” forks.

 

Titanio, di magnesio e di parti in fibra di carbonio sono ovunque sulla fabbrica RM-Z. Non aspettatevi grandi cambiamenti alla RM-Z250 fino al 2015.

L’ex All Japan Nazionale MX Champion Yoshitaka Atsuta è il capitano della squadra Suzuki factory, e le sue Works RM-Z450 dispongono di componenti per sospensioni Showa, anteriore e posteriore. A prima vista, la 450 sembra avere dei diversi convogliatori, ma …

 

… Un esame più attento ha rivelato che sono fatti a mano, realizzati con due parti e rivettati insieme. A quanto pare, Atsuta ha problemi con gli stivali, rimanendo appeso sulla punta anteriore(cosa che capita a molti di noi. ndr).

 

I motori RM-Z450 sono costruiti internamente in Suzuki e sono dotati di trasmissioni factory con rapporti che sono personalizzati a punto per i gusti di ogni pilota. A causa di forti piogge a Kumamoto, molti meccanici utilizzati stick-on schiuma sulle parti come questo skidplate per combattere l’accumulo di fango in eccesso(nulla di factory, solo un dettaglio che molti potrebbero usare in questi periodi primaverili dalle nostra parti in talia! ndr).

 

La moto di Atsuta è una buona anteprima – anche se un anteprima molto ingannevole di quello che verrà dalla Suzuki nel 2014. Cambiamenti minimi sono in serbo per il prossimo anno, ma si sente dire che grandi cose sono in cantiere per il 2015.

 

La moto di Yohei Kojima è quasi identica a quella Atsuta di, salvo che per una grande differenza. Riesci a vederla? Con la libertà di scegliere i propri componenti delle sospensioni, quelle preferite da Kojima sono le Kayaba tradizionali.Factory forcella Kayaba di Kojima utilizzano una molla pneumatica (aria). Negli Stati Uniti, l’unico insieme di opere FPF forcelle che abbiamo visto, erano sulla Kawasaki di Josh Hansen e sulla Honda di Andrew Short, molto prima nella stagione Supercross.

 

Il mono Kayaba sulla moto di Kojima presenta tre viti come regolatore di compressione. Il terzo? Ritorno alle basse velocità. Lo shock vanta ancora il regolatore tradizionale nella parte inferiore dell’ammortizzatore.

 

Guardate da vicino, si può vedere la fibra di carbonio di Rinaldi nel controtelaio / airbox. Super trucco!

 

Siamo rimasti sorpresi dal team ufficiale con scarichi Akrapovic. “La mia moto è molto più facile da guidare la società”, ha detto Kojima. “Riesco a gestire meglio la potenza è molto meglio. Non così incisiva. “

 

 

.

Lascia un commento CLICCANDO il link!

http://forum.mxbars.net/viewtopic.php?f=18&t=67091

.

Bene……a quanto sembra….CI VEDIAMO PER IL 2015 con i GRANDI CAMBIAMENTI!!!!!