MOTOCROSS TRAINING – ALLENAMENTO PROPRIOCETTIVO ed EQUILIBRIO!

Scritto venerdì 12 luglio 2013 alle 11:44.

Allenamento propriocettivo ed equilibrio nel Motocross!


L’allenamento propriocettivo è una pratica basata sulla stimolazione del sistema neuro-motorio nella sua totalità. E’ composto da un insieme di esercizi che vanno a creare situazioni di instabilità, allo scopo di valutare e migliorare l’utilizzazione dei segnali propriocettivi provenienti dalle parti periferiche del corpo, siano esse gambe o braccia.
Obiettivo primario dell’allenamento propriocettivo è quello di rieducare i riflessi propriocettivi, al fine di ottenere nuovamente un ottimale controllo della postura e delle articolazioni interessate.

foto 1

Ricerca equilibrio su cuscino propriocettivo


Risulta di fondamentale importanza per ottenere un recupero completo dopo un trauma (per ripristinare i riflessi e riattivare tutti i canali informativi interrotti dall’infortunio); Infatti è inutile fare forza o massa se prima non sappiamo ‘contrarre correttamente e specificatamente’ la zona interessata.

La propriocezione è fondamentale anche nella prevenzione degli infortuni (per avere un più rapido controllo della muscolatura durante le azioni e per favorire la sollecitazione di gruppi muscolari interi evitando le contrazioni isolate)e infine, ovviamente, nell’allenamento sportivo, per avere un gran senso dell’equilibrio ed un controllo assoluto del gesto tecnico.

Più volte vi ho spiegato quanto sia importante nella maggior parte dei workouts dell’anno staccarsi dalle macchine isotoniche per lavorare a corpo libero. Vi sono diversi gradi di allenamento propriocettivo. Per capirci, dalla pressa allo squat a corpo libero c’è già un abisso, per qualità e risultati ottenibili. Il passo successivo è andare alla ricerca della massima destabilizzazione, con l’ausilio di tavolette e cuscini propriocettivi, palle mediche, fitball, attrezzi funzionali in genere.

Grazie a questo tipo di allenamenti non svilupperete solo una muscolatura ‘forte’, ma anche ‘intelligente’: risultato maggior controllo sulla moto!

Ecco quindi alcuni esempi di propriocezione, da cui potrete prendere spunto:

foto 12

foto 10

questo supporto si chiama foam-roller, serve sia in ginnastica posturale, sia in preparazione atletica. Con un po’ di fantasia si trasforma in un ottimo attrezzo propriocettivo.

foto 9

foto 8

foto 7

Perché lavorare in propriocezione solo in statica? Ecco un esempio di lavoro sulla forza esplosiva con atterraggio in isometria mono e bipodalica su superfici instabili (BOSU).

 foto 6

Affondo su 2 superfici instabili, simulando la presa sul manubrio.

 foto 5

foto 4

Piegamento a corpo libero su Bosu (ricrea la naturale instabilità del mezzo). A seconda dell’esecuzione si può lavorare sull’isometria, in dinamica, o sulla forza esplosiva, staccando il bilanciere dal Bosu.

foto 3

foto 2

Variante asimmetrica dello stesso esercizio.

Ci sono infiniti esercizi e varianti per migliorare il vostro equilibrio sulla moto. Occorre prima imparare a prendere confidenza con l’instabilità, e poi in queste condizioni si possono ricreare quasi tutti gli esercizi che facevate prima a terra. Chiaramente non potete lavorare sulla forza submassimale o massimale, ma in mesocicli a circuito, di forza isometrica, di forza esplosiva o resistenza, il propriocettivo risulta efficacissimo.

Alla prossima puntata!

Federico Frulloni

.

Lascia un messaggio o chiedi info CLICCANDO il link!

http://forum.mxbars.net/viewtopic.php?f=18&t=69731

.