PROVA COMPARATIVA MOTOCROSS 450 4T 2013! Parte prima…

Scritto giovedì 13 dicembre 2012 alle 14:18.

La comparativa 450 4T 2013!!!

Sei moto a confronto…a vostra scelta!

Traduzione by Luca Serafini

Articolo by MotocrossActionMag.com

.

L’idea del duello.

Il meccanismo che c’è dietro un duello non è molto cambiato dai tempi della sparatoria all’O.K. Corral tra i fratelli Earps e i Clantons. La trama è sempre la stessa. Gli avversari si affrontano faccia a faccia per risolvere un contenzioso e il vincitore è determinato da chi estrae più velocemente il revolver, spara più accuratamente e non perde la freddezza di nervi. Il giusto e il torto nella questione non rivestono la stessa importanza delle capacità tecniche richieste per una sparatoria.
Per il duello “Prova comparativa 450 del 3013 di Motocross Action” non è questione di chi sia più veloce, ma di chi centra meglio il bersaglio. Un pistolero di successo – umano o di metallo… – deve mettere assieme tutti gli elementi, quando viene il momento.
È importante notare che anche i tester di MXA non credono che esista una moto perfetta. Essi stessi scelgono talvolta di gareggiare con una moto alla quale hanno dato un punteggio basso, perché si adatta meglio al loro stile di guida rispetto a un’altra a cui hanno dato il punteggio più alto.
Abbiamo cercato di darvi una spiegazione esaustiva dei pregi e dei difetti di ciascuna moto. Dopodiché, la scelta è vostra.

.

Come avevamo già detto per la prova delle 250 (CLICCA QUI) noi di MxBars confidiamo molto in prove così efficaci dove, tutte le moto hanno un “padrone”, per stile, esigenza e gusto.

Questo è quello che sosteniamo anche dalle miriadi di discussioni tra gli utenti che provano le moto in pista tutti i giorni, quelle moto che escono dai concessionari come “mamma le ha fatte”!

.
Sesto posto
KTM 350 SXF

Perché la KTM 350 SXF dovrebbe vincere il duello?
La KTM 350 SXF del 2013 ha gran freni, buon comportamento di guida, avviamento elettrico, una frizione incredibile e più potenza massima della CRF 450. È una moto di taglia media per piloti di taglia media.

Perché la KTM 350 SXF dovrebbe perdere il duello?
La KTM 350 SXF del 2013 ha sospensioni mediocri, è inferiore di almeno 8 HP* nel cuore utile della curva di potenza ed è una moto particolare, meglio indicata a piloti veterani in cerca di una moto simile a un 250, che giri in alto, da usare nella classe Open.

Quanti HP* eroga la KTM 350 SXF?
54,08 HP* a 10.800 giri.

Com’è la sua potenza?
Non lasciate che 54 HP* di potenza massima vi traggano in inganno e vi facciano pensare che la KTM 350 SXF sia veloce quanto una 450 da 54 HP*. Non è così. Volete la prova? Da 6.000 a 9.000 giri la KTM 350 SXF eroga tra 5 e 8 HP* in meno della sua sorella maggiore SXF450. Infatti, riesce a prevalere in potenza solo nella parte più alta del regime di giri in cui la 450 è già a limitatore e ha smesso di spingere. Questa è una moto che gira molto in alto, da tenere “tutto aperto” e che lavora al meglio quando viene fatta girare alle stelle! Ha il suo picco di potenza a 10.800 giri, che sono 2.100 giri in più della Suzuki RM-Z 450. Non occorre essere Sherlock Holmes per capire che non è la tipica curva di potenza di una moto della classe Open.

Quanto pesa la KTM 350 SXF?
236 pounds (107,04 kg). Ha perso un pound di peso (0, 45 kg) grazie ai nuovi carter motore realizzati in pressofusione, ma in verità dovrebbe avere un peso più vicino a quello di una 250 piuttosto che di una 450.

Come si è piazzata nella prova comparativa di MXA dello scorso anno?
Al sesto posto. La KTM 350 SXF del 2012 non aveva la forza e le sospensioni per essere considerata un buon mezzo per la classe Open – e ancora oggi non lo è.

Come si classifica la KTM 350 SXF nei diversi parametri di valutazione?
Potenza: quinta
Erogazione: quinta
Forcelle: quinta
Ammortizzatore: sesta
Guida (complessiva): prima (al pari con la KTM 450SXF)
Comportamento in curva: terza
Freni: prima (al pari con la KTM 450SXF)
Frizione: prima (al pari con la KTM 450SXF)

Che cosa vorremmo cambiare nella KTM 350 SXF?
Se potessimo cambiare qualcosa nella KTM 350 SXF del 2013, noi sposteremmo più in basso, verso i medi regimi, l’erogazione della potenza. Così com’è, è una moto molto migliorata rispetto ai modelli del 2011 e 2012, ma potrebbe essere ancora migliore se si comportasse come una moto da classe Open di mezza misura piuttosto che come una 250 con kit per aumentarne la cilindrata. Poiché non esiste una classe 350 che vincoli la KTM 350 SXF, KTM dovrebbe considerare l’opzione di realizzare una versione di 380cc, una modifica che potrebbe dargli la schiena a metà regime di cui ha bisogno.

Quale novità interessante c’è sulla KTM 350 SXF?
La potenza. La moto è passata da 47 HP* del 2011 ai 48 del 2012 fino ai 54 HP* del 2013. Questo è quanto.

Il verdetto finale?
Solitaria. Non quello che volevamo o che ci aspettassimo.

* 1 HP = 1,014 CV

.

Quinto posto
Yamaha YZ450F

Perché la YZ450F dovrebbe vincere il duello?
La Yamaha ha due qualità a cui le altre moto non si avvicinano. 1. Le sospensioni SSS della Yamaha sono anni luce avanti rispetto a quanto offerto dalla concorrenza. Hanno una buona efficacia ammortizzante, una durata ragionevole dei paraoli e durezza delle molle appropriata. 2. La YZ 450F è a prova di bomba. Secondo l’esperienza di MXA, può prendere delle belle “botte” e continuare a funzionare.

Perché la YZ450F dovrebbe perdere il duello?
L’erogazione della potenza nella YZ 450F non è ben coordinata. Esplode in basso, si spegne a metà e spinge di nuovo in alto. L’ergonomia è la peggiore, a causa dei convogliatori molto larghi e di una rumorosa cassa filtro che rimbomba in faccia al pilota. E ci sono problemi di guida in ingresso di curva.

Quanti HP* eroga la YZ 450F?
55,24 HP* a 9.100 giri.

Com’è la sua potenza?
Il problema non è nella quantità di potenza che produce la YZ 450F, è nel tipo di potenza che eroga. È esplosiva e brutale in basso, debole a metà e pronta a spingere di nuovo in alto. Questo descrive bene il motore, ma non il desiderio dei piloti.
Molti test riders di MXA hanno aggiunto peso al volano, riprogrammato la centralina per avere meno brutalità e accorciato i rapporti per poter utilizzare al più presto la terza marcia. In parole povere, abbiamo addolcito l’erogazione di potenza invece di ravvivarla.

Quanto pesa la YZ450F?
238 pounds (107,95 kg). Se non si modifica niente da un anno all’altro, il peso non cambia.

Come si è piazzata nella prova comparativa di MXA dello scorso anno?
Al quarto posto. La YZ450F ha perso una posizione rispetto al risultato del 2012, ma ce lo si doveva aspettare, se gli ingegneri della Yamaha non apportano nessun miglioramento mentre gli avversari sì.

Come si classifica la YZ450F nei diversi parametri di valutazione?
Potenza: terza
Erogazione: sesta
Forcelle: prima
Ammortizzatore: prima
Guida (complessiva): sesta
Comportamento in curva: sesta
Freni: terza
Frizione: seconda

Che cosa vorremmo cambiare nella YZ450F?
Se potessimo cambiare qualcosa nella Yamaha YZ450F del 2013, noi ridisegneremmo l’erogazione di potenza in una larga, forte di coppia, usabile distribuzione di potenza. Com’è adesso, è un mix confuso di picchi che non si fondono in un insieme coerente. Le sovrastrutture in plastica devono essere completamente ridisegnate, ci sono troppe parti e sono mal progettate. I convogliatori sono troppo larghi e la cassa filtro è troppo complessa per lavorarci con facilità.

Quale novità interessante c’è sulla YZ450F?
Niente. Questa era una moto con dei problemi quando è stata lanciata nel 2010 e da allora, quattro anni dopo, è essenzialmente la stessa moto. La notizia è che non ci sono notizie.

Il verdetto finale?
Goffa. Può essere sistemata, ma non fingendo che non ci siano problemi.

* 1 HP = 1,014 CV

.
Quarto posto
Honda CRF450

Perché la CRF450 dovrebbe vincere il duello?
La Honda CRF450 del 2013 dovrebbe vincere la prova comparativa di MXA perché è la moto della sua categoria che ha beneficiato di più sviluppo. Honda ha sistemato l’atroce comportamento di guida dei modelli 2009-2010 ed è ritornata alla frizione con sei molle, decisamente migliore. È ancora la moto più leggera della classe, anche se il vantaggio di peso si è ridotto, perché quattro delle sei rivali in questa prova hanno perso peso, una è rimasta uguale e la CRF 450 si è appesantita di 3 pounds (1,3 kg).

Perché la CRF450 dovrebbe perdere il duello?
Può anche succedere che una moto che non abbia la maggior potenza vinca una prova comparativa grazie alle sue altre qualità, ma non quando concede un vantaggio di 5 HP* ai suoi competitor. La CRF 450 2013 non raggiunge neppure gli stessi cavalli della KTM 350SXF.

Quanti HP* eroga la CRF450?
51,55 HP* a 8.900 giri.

Com’è la sua potenza?
Ci si aspetterebbe che le valvole di scarico più grandi, la maggior compressione e il nuovo timing delle camme pompino i cavalli. Sbagliato. La versione 2013 produce più cavalli della CRF450 del 2012 solo dai 4.500 ai 5.500 giri. Dopodiché ne eroga meno fino alla fine della curva di potenza. E dire che il motore della CRF450 mura non è del tutto corretto, perché in effetti continua a girare fino a 11.000 giri, anche se però la curva si appiattisce a partire da 8.200 giri. Ciò significa che potete farlo girare quanto volete dopo gli 8.200 giri, ma non andrà affatto di più.
Detto ciò, questa è una moto straordinariamente facile da guidare. Ma perché, invece, non dovrebbe esserlo? Perché è dolce, piacevole e rilassante, proprio quello che cerchereste in una babysitter, ma non necessariamente in una moto per competizioni di alto livello.

Quanto pesa la CRF450?
234 pounds (106,14 kg). Lo scorso anno la CRF450 ne pesava 231 (104,78 kg), ma una trasmissione rinforzata e il doppio silenziatore hanno aggiunto 3 pounds (1,3 kg) sebbene le forcelle Kayaba PSF ad aria ne abbiano fatti risparmiare almeno 2 (900 g). Senza le forcelle ad aria, la CRF 450 peserebbe 236 pounds (107,04 kg).

Come si è piazzata nella prova comparativa di MXA dello scorso anno?
Al quinto posto. Dal 2009 al 2012 le Honda erano lente, con una conduzione in pista insoddisfacente e una frizione non all’altezza del compito. Per il 2013 la moto è ancora lenta, ma la guida, la frizione e le forcelle sono un passo avanti, così ha scavalcato in classifica la Yamaha YZ450F

Come si classifica la CRF450 nei diversi parametri di valutazione?
Potenza: sesta
Erogazione: prima
Forcelle: seconda (al pari di KX450F)
Ammortizzatore: quarta
Guida (complessiva): terza
Comportamento in curva: seconda
Freni: quarta (alla pari con RM-Z e KXF)
Frizione: quarta (al pari di KX450F)

Che cosa vorremmo cambiare nella CRF450?
È facile. La moto è lenta. Sì, ha un’erogazione piacevole ed è facile da usare, ma queste sono frasi gentili che vengono sempre spese quando una moto è lenta. Sappiamo che i motori delle CRF 450 possono essere essere pompati per produrre più cavalli dei miseri 51,55 HP*. Questo è 5,4 HP* in meno di quanto esprime la KTM 450SXF, e anche la KTM ha una bella erogazione che è anche facile da usare. Honda, prima di spendere tempo e soldi di ricerca e sviluppo aggiungendo scarichi sdoppiati, che non producono più cavalli nè sono necessari per passare il 2 meter test di rumorosità, dovrebbe affrontare il problema principale della potenza.

Quale novità interessante c’è sulla CRF450?
La grande notizia riguardo la CRF 450 è che quattro anni di mediocrità sono finalmente terminati. La CRF 450 del 2013 non è solo una CRF migliore, ma è anche una moto in grado di puntare al vertice della classifica, se solo avesse un motore competitivo. La mancanza di potenza non è una novità, è una notizia vecchia.

Il verdetto finale?
Quasi. Vicina al risultato, ma mancato per un pelo!

* 1 HP = 1,014 CV

.

Bene…….ora non ci manca che aspettare la seconda parte della prova, per scoprire il podio e la “vincitrice”!!!!!!!

State sintonizzati e lasciate un commento CLICCANDO il link!

http://forum.mxbars.net/viewtopic.php?f=18&t=62651

.