TEST BIKE YAMAHA YZ 450 F 2014!!!

Scritto mercoledì 23 ottobre 2013 alle 14:48.

2wfsswx

TEST BIKE YAMAHA YZ 450 F 2014!!!

La giornata di Test è stata effettuata nel circuito di Dorno (PV), la giornata era nuvolosa e la pista era perfetta per la prova, forse all’inizio anche troppo curata per capire le reali risposte del setting con terreno, ma verso fine giornata la pista si è bucata un pò di più e siamo, bene o male, riusciti a capire che le sospensioni sono le classiche KYB di Yamaha, all’utilizzo sembrano tenere, ma sostengono bene da metà forcella.

Una piccola nota e se vogliamo una tiratina d’orecchi a Yamaha Italia, che per il Test c’ha invitato ad una prova insieme a tanti altri ragazzi(possibili clienti) e che le moto ad occhio, ma anche ad utilizzo, erano usate da un pò, infatti c’è arrivata conferma che le moto erano in giro da parecchio e non erano fresche al 100%, quindi in questa recensione vi parleremo SOLO della 450, che ha delle belle novità, come la piccola 250, ma purtroppo la piccola della casa era troppo “spompa” per capire realmente il suo potenziale, tanto da farci rimanere sbigottiti appena scesi dalla prova, tester increduli, ma tutti e tre con la stessa opinione….

RIMANDATA A SETTEMBRE! (riferimento a periodi scolastici 🙂 )

DSC_6822

.

Quindi prendiamo contatto con la famigerata classe regina di casa Yamaha, la YZ 450 F testa girata, nella nuova versione 2014 con scarico e componenti motore rivisti, ad esempio lo scarico non ha più quel “serpente” che rigira sotto la sella, ma parte da dietro come al solito(versione 2013) e fa il giro davanti alla testa per poi finire a raccordarsi con il silenziatore, questa soluzione ha permesso di centralizzare ancora di più il peso, evitare riscaldamenti a componenti della moto e ridurre la lunghezza dello scarico.

Le altre novità, da quanto ne sapevamo dal comunicato stampa Yamaha dei modelli 2014 (CLICCATE il link!), prevede una nuova frizione, nuovi dischi e accorgimenti a livello motore e cambio.

Ad occhio sembra sia cambiata solo esteticamente, ma i cambiamenti sono concentrati sul migliorare il prodotto, motore rivisto per la gestione della potenza piu semplice, eliminato il serbatoio dell’olio, ora è presente solo quello in circolo diminuendo di un chilo il peso. Come la centralina che è stata spostata, ora situata sotto la sella per comodità, l’aggancio allo spinotto del Power Tuner è sopra al radiatore di sinistra.

Ad occhio sembra esser sparito il tappo del serbatoio, riposizionato più in basso e indietro, aumentando di capacità da 6,2 a 7,5 litri, il rifornimento del carburante avviene rimuovendo un coperchio situato nella prima parte della sella.

Come abbiamo detto, c’è stata un ulteriore centralizzazione delle masse, Yamaha ha rivisto le misure del telaio, apparentemente sembra uguale, ma ha misure differenti, come la distanza tra l’attacco del forcellone e il cannotto di sterzo, avvicinandosi così alle misure telaio della piccola 250.
Idem il telaietto posteriore ridisegnato sia per non intralciare il silenziatore sia per ottimizzare la rigidità, con nuova forma asimmetrica.

Questi i cambiamenti sostanziali sulla 450, come già detto, dati consultabili al link!

http://blog.mxbars.net/2013/06/12/nuova-yamaha-yz-250-f-2014/

DSC_6700

PROVA IN PISTA YAMAHA YZ 450 F 2014!
È inevitabile fare paragoni con la vecchia 450 girata, la nuova generazione Yamaha mantiene lo schema “girato” ma se la prima specialmente con la mappatura standard era una moto che non tutti apprezzavano per l’erogazione brusca che rendeva anche il telaio poco sincero nelle reazioni, la 2014 si allinea al trend delle 450 degli ultimi anni con un erogazione dolce e “quasi elettrica” a bassi e medi regimi per chi ha una guida tranquilla fluida e pulita, mentre per gli smanettoni sfodera un motore tosto da metà gas in poi, insomma un motore per tutti, sia per chi vuole potenza sia per chi vuole un motore dolce, finalmente possiamo dire che la moto standard è per “tutti”.

Senza titolo-124
Da vedere la moto sembra molto compatta ma le misure e l’ergonomia sono perfette per gli spilungoni e per chi ha misure più ridotte.
Il telaio è molto agile e sincero, la vecchia mi ha sempre dato l’idea di non sentire bene dove erano appoggiate le ruote e di essere un po’ sbilanciata in avanti, questa no, anzi subito dai primi giri da sicurezza e confidenza e in certe situazioni, come sui salti e nelle curve strette, sembra di usare un 250 nel “muoverla”. Infatti i cambi di direzione possono essere precisi e veloci pennellando col gas senza ritrovarsi a sventolare come una bandiera o allargare le curve sbagliando la triettoria, tutto questo grazie alla nuova erogazione molto gestibile.
I freni come da tradizione sono ottimi e molto modulabili.
Nel complesso una ottima moto divertente e che non stanca, pur essendo un 450, per i più esperti potrebbe essere una moto pronto gara, con i dovuti accorgimenti personali tra setting ed erogazioni.

Senza titolo-1 copia

.
TEST YAMAHA YZ 250 F 2014
Difficile parlare del 250 quando le moto disponibili per la prova erano pronte per una revisione totale da almeno una ventina di ore.
Personalmente non capisco che manovra di marketing sia dare in prova al pubblico moto…….usate parecchio!!!!!
Ma rimaniamo in attesa di un eventuale altro test con moto fresche, vi diciamo solo che il telaio come per la 450 è molto agile e preciso mantiene una buona stabilità sul veloce ed è molto sincero nelle reazioni, sui salti ci si gioca bene…lo ribadiamo, peccato non aver provato una moto fresca…
Da rivalutare assolutamente!!!

.

RIDER TEST:

Saverio Farina

Alessandro Pozzi

Alberto Herholdt

.

Ulteriori ringraziamenti vanno a:

 

Yamaha Italia per la disponibilità – www.yamaha-motor.it

 

UFO Plast per i completi – http://www.ufoplast.com/

 

TCX per gli stilavi cross – http://www.tcxboots.com/eng/


.

 

DSC_6680

 

DSC_6914

 

PS: Ci scusiamo per le foto di bassa qualità, ma non potevamo fare di meglio, sia per il tempo sia per l’organizzazione dell’ultimo minuto…..nel caso insultate il Teddy! 😀

A rileggerci con le prove, se possibile, delle moto più fresche…..