ALDON BAKER CI RACCONTA I CAMPIONI!

Scritto venerdì 22 novembre 2013 alle 11:26.

foto (17)

Chiacchierata con Aldon Baker!!!

Traduzione by Alberto Herholdt

Siamo sempre lieti di metterci al passo con il nostro buon amico Super Coach Aldon Baker quando siamo negli States. Sempre in avanti rispetto gli altri, Aldon è sempre pieno di grande intuizione in quello che ci vuole per fare un campione.

Buon ascolto/lettura!

Ciao Aldon per prima cosa complimenti per un’ altra stagione vinta. Hai ancora spazio sui muri per tutti questi trofei?

E’ stata una stagione fantastica. E’ incredibile quanti sforzi bisogna fare per questi campionati AMA e quanto lavoro ci vuole.

 

Adam Canciarlulo, parlaci di questo giovane ragazzo.

E’ la prima volta che alleno un ragazzo così giovane. E’ eccitante perché vuole imparare molto e per me e’ uno stimolo in più. E’ un bravo ragazzo e sento che imparerà velocemente.

 

Da quando e’ con te, Adam sta prendendo forma. Pensi che potrebbe diventare qualcuno?

Ha gli ingredienti per diventarlo e come sta prendendo forma. Sto cercando di evitargli il duro lavoro ma delle volte e’ necessario per motivarlo. Stiamo lavorando sull’ alimentazione, cardio, forza e tutto quello che e’ necessario.

 

Ho parlato con il padre di Eli Tomac, nonché suo trainer e mi conferma che e’ fondamentale il processo di allenamento. Cosa ne pensi?

Penso che dipenda tutto dalla disciplina. John e’ una persona molto esigente e disciplinato. E’ la disciplina che ti permette di conoscere il tuo corpo di spingerti oltre alle sue barriere. Credo che sia la disciplina che formi la struttura di tutto e non dimentichiamoci che John spende molto tempo con Eli e quello credo che sia il punto chiave del suo successo.

 

Voi ragazzi settate un goal a lungo termine, di solito due o tre anni. Non vi accontentate del breve termine. Perché?

Devi avere un piano solido anche se ti devi adattare e dipendere dai risultati senza essere disturbati da influenze esterne.

 

Ultima domanda. Parlaci del doping.

E’ triste perché sento molta pressione da parte dei media fin dai tempi di Ricky (Carmichael), mi fa arrabbiare il fatto di venire screditato così facilmente per tutto il duro lavoro che facciamo pur non sapendo cosa sta succedendo o vedendo dietro la scena. E’ una battaglia senza fine e credo che lo sport debba fare qualcosa. Ne abbiamo parlato e qualcosa si sta facendo ma credo che le persone che aiutano lo sport debbano sostenere questo scopo controllando che i ragazzi rispettino le regole. Abbiamo fatto parecchie riunioni a riguardo e sembra che sicuramente per l’anno prossimo ci sarà un po’ di azione a riguardo e io so aspettando quel momento.

 

Ci sono certi sport tipo il ciclismo dove usano il doping per avere più resistenza. Pensi che questo valga anche per il motocross?

Le nostre gare durano 40 minuti e se non sei preparato per questi 40 minuti c’e’ qualcosa di sbagliato. Di sicuro nessuna sostanza potrà aiutare un pilota nella tecnica o nel modo in cui affronta la gara. Ci sono troppe variabili per fare una grande differenza.

.

Lascia un commento CLICCANDO il link!

http://forum.mxbars.net/viewtopic.php?f=18&t=72892

.

https://www.mxbars.net/
https://twitter.com/MxBars
http://web.stagram.com/n/mxbars/

https://www.facebook.com/mxbars

.