PRIME IMPRESSIONI HONDA CRF 450 2017!!

Scritto giovedì 20 ottobre 2016 alle 22:39.

PRIME IMPRESSIONI HONDA CRF 450 2017!!

Traduzione by Ryan Introvigne

Facciamo questo test, riportiamo le impressioni di due siti molto importanti nel mondo del Motocross, Vital e TWMX, riguardo la nuova Honda CRF450R 2017, sicuramente avremo modo di provarla e appena sarà possibile faremo una comparativa tra la nostra prova e la loro per vedere quanto sia vero quello che dicono!
Buona lettura!

IMPRESSIONI TRANSWORLD MX
http://motocross.transworld.net/videos/2017-honda-crf450r-first-impression/#tBp5QZadKOtJl8pj.97

L’unica parte della moto dove Honda non ha risparmiato peso sulla sua nuova CRF 450, è la nuova forcella Showa da 49mm, a molla.
Pesa poco di più, ma lo accettiamo molto volentieri, un cambiamento molto positivo.
La moto è ancora più stretta che in precedenza, il mono è montato 39mm più in basso e tutto è studiato per ottenere maggiore trazione sulla ruota posteriore.
Siamo stati abbastanza duri nel giudicare la CRF l’anno scorso…il motore era soft e non competitivo con le altre moto, la forcella era soft, l’aria dentro di essa non lavorava bene… tutto era soft di quella moto. Honda aveva bisogno di un cambiamento così radicale.
La pista è nuova per noi ed il terreno è molto strano, ma possiamo subito dirvi che il motore rappresenta un miglioramento incredibile. E’ super gestibile ai bassi regimi ed ha un’ottima risposta al gas, e la differenza si sente soprattutto ai medi ed alti regimi…continua semplicemente a spingere! Così tanto diverso dal motore dell’anno scorso!
Quello che Honda non ha cambiato e perso, è la leggerezza e l’agilità nelle curve.. questi due aspetti non sono cambiati e sono ancora più godibili che mai grazie alle nuove forcelle.
Queste ultime sono molto positive, non picchiano nelle braccia e sono molto precise nell’inserimento in curva.
Un’ altra particolarità di questa CRF è il serbatoio in titanio, super cool su una moto di serie, leggerissimo e con un centro di gravità più basso.
Honda dice di non aver modificato le quote di manubrio,sella e pedane, ma mentre l’anno scorso ci sentivamo un pò “stretti” sulla CRF, ora sembra di essere un pò più comodi e possiamo muoverci avanti e indietro con maggiore facilità.
Una cosa che non ci è piaciuta è stata la difficoltà di accensione a caldo, ci sono volute alcune pedalate per farla partire.

Infine, siamo molto ansiosi di confrontare questa CRF con le altre moto!

IMPRESSIONI VITALMX

Subito appena saliti in sella abbiamo capito che il feeling della moto è totalmente nuovo, ed è stato subito facile capire con precisione il comportamento della moto. Confrontandola con il vecchio modello, la moto vecchia curvava bene ma c’era qualche aspetto della forcella che non ci convinceva ed avevamo faticato a settarla per il meglio.
Questa nuova moto e soprattutto la forcella è molto sincera e prevedibile nel comportamento, e ciò ci ha permesso di completare molti giri in maniera consistente, godendola a pieno!
La nuova Showa da 49mm si può considerare a livello di una Kit A o di una forcella ufficiale di qualche anno fa.
Ci siamo trovati molto bene con il setup che era davvero fantastico oggi, ci permetteva di forzare la moto in ingresso di curva, avendo una grande trazione. E’ molto progressiva e dà un grande feeling.
Man mano che la pista si è bucata abbiamo tolto 2-3 click e per quanto riguarda la parte posteriore, pur essendo molto progressiva, il mono ci è sembrato un pochino soft con pista liscia e veloce, mentre lo abbiamo poi sfrenato nel ritorno quando il tracciato si è bucato. A parte 2-3 click qui e là, il setup generale sembra davvero a punto.
Ora veniamo al motore, dove per anni Honda è stata molto conservativa. Bene, il nuovo propulsore è molto molto più potente del predecessore! Soprattutto dai regimi medi fino alla cima del range di utilizzo, dove le CRF precedenti mancavano molto. Rimane un motore comunque molto gestibile, sotto è rimasto simile al ’16, il più grande miglioramento lo ha avuto nel salire di giri dove si sente una maggiore coppia, pur senza strappare.
Ciò permette di allungare con la stessa marcia fino alla curva successiva, senza bloccarsi bruscamente al limitatore.
Una cosa che non ci è piaciuta? La nostra moto non aveva l’avviamento elettrico, e quando calda, è stato difficile accenderla, ci sono volute alcune pedalate.
E’ quindi la nuova CRF ’17 migliore della ’16? Assolutamente si, in ogni aspetto. Non c’è mai stato un momento in cui avremmo preferito qualche aspetto della vecchia moto, mentre l’abbiamo provata.
Vincerà lo shootout? Non sappiamo se le altre moto hanno ancora qualche caratteristica chiave in più, ma Honda ha unito davvero molte cose positive in un unico pacchetto, e normalmente ciò…porta una moto ad essere la migliore!

.

SEGUITECI QUI!!!

https://www.facebook.com/mxbars

https://twitter.com/MxBars

https://instagram.com/mxbars/

.