DORNOLAND – RIDE SAFE!

Scritto venerdì 28 aprile 2017 alle 18:21.

I nostri amici di Dornoland, ovvero i fratelli Castiglione, ci contattano per fornirci e informarvi su un dispositivo per la salvaguardia di noi piloti e non importa siate dei PRO o dei semplici amatori, a tutti piace girare in sicurezza, perché la sicurezza è la prima cosa che conta! Questo sistema si chiama EYE-TRACK e funziona come se ci fosse uno sbandieratore che, in caso di necessità/pericolo, segnala con una luce gialla e il pilota che sopraggiunge sa che non deve saltare e prestare attenzione, perché il sistema ci sta dicendo che ci potrebbe essere pericolo e bisogna chiudere il gas per la nostra sicurezza e per gli altri.

 

Come funziona questo sistema? Un team di ingegneri, programmatori e piloti spinti da una grande passione per la moto, con l’obbiettivo di aumentare la sicurezza negli impianti ha creato questo sistema e a Dornoland è stato il primo tracciato aperto al pubblico ad installarlo.

Dopo oltre due anni di ricerca e sviluppo sono riusciti a realizzare un sensore automatico installato a bordo pista (proprio come se ci fosse uno sbandieratore che vigila e controlla la sicurezza N.D.R.) che si accorge se un pilota si è fermato o è caduto ed allerta i piloti in arrivo esponendo una luce gialla e accendendo una sirena. Installato in prossimità dei punti ciechi della pista, il sistema sostituisce il commissario di percorso (chiamato sbandieratore N.D.R.) evitando che una semplice caduta possa degenerare in un grave incidente con investimenti e feriti. Sono disponibili sensori con campo visivo da 60° a 180° e con portata fino a 70 metri, per meglio presidiare i differenti punti della pista. La luce che indica ai piloti una situazione di pericolo è collegata ai sensori via radio ed è posizionata su una protezione in polietilene espanso realizzata con forma e colori tali da conferire alla luce la massima visibilità anche in condizioni di piena illuminazione solare.

Ogni sensore è alimentato tramite pannelli solari flessibili di ultima generazione integrati in protezioni in polietilene espanso.

Il sistema non richiede che chi entra in pista abbia un trasponder, ma vede chiunque entri in pista o la attraversi, dunque moto, persone, animali o anche parti di moto cadute accidentalmente.

Il sistema permette inoltre ad un operatore di sorvegliare quanto accade in pista tramite un monitor su cui sono visualizzate le immagini in diretta della pista.

I sensori sono telecontrollati dal Centro Servizi che ne verifica di continuo il corretto funzionamento ed interviene prontamente in caso di necessità.

A Dornoland, oltre che girare in un impianto ben curato, con molti servizi, si aggiunge questo sistema per migliorare e girare in sicurezza, di seguito alcune immagini tratte dal funzionamento quotidiano del sistema e la spiegazione semplicissima di come funziona, se eravamo abituati a vedere gli sbandieratori, ad oggi dobbiamo stare attenti ai semafori anche in pista, ci mettono in sicurezza.

 

.

SEGUITECI QUI!!!

https://www.facebook.com/mxbars

https://twitter.com/MxBars

http://instagram.com/mxbars/

.